Bignardi, Daria

Condividi...

Risorse

    • Non vi lascerò orfani, Mondadori, Milano, 2009
    • Un karma pesante, Mondadori, Milano, 2010
    • L’acustica perfetta, Mondadori, Milano, 2012
    • L’amore che ti meriti, Mondadori, Milano, 2014
    • Santa degli impossibili, Mondadori, Milano, 2015
    • Carlotta Contoli e Elisa Venturoli, (IV S, (L. C. Ludovico Ariosto, Ferrara)

Biografia

Nata a Ferrara il 14 febbraio 1961, Daria Bignardi frequenta il Liceo Classico Ludovico Ariosto. Terminata la scuola superiore, decide di iscriversi al DAMS di Bologna, senza però completare gli studi.

Trasferitasi a Milano nel 1984, comincia a collaborare con il gruppo Mondadori e con le riviste «Chorus» e «Panorama», intraprendendo la carriera da scrittrice, e contemporaneamente lavorando con Mediaset come giornalista.

Comincia contemporaneamente a lavorare con la Rai come redattrice del programma di Rai Tre intitolato Milano, Italia. La collaborazione con la Rai fa sì che nel 2016, Daria Bignardi, diventi la direttrice di Rai Tre.

Nel 1994 partecipa al programma culturale Punto e a Capo, trasmesso su Rai Due; nel 1995 conduce A Tutto Volume, nel 1996 e nel 1997 il talk show culturale Corto Circuito, entrambe su Canale 5; dal 1998 al 1999 dirige il talk show di costume Tempi Moderni in onda su Italia Uno e dal 2000 al 2001 la prima e la seconda edizione del Grande Fratello.

Dal settembre 2002 al febbraio 2005 ha diretto il mensile «Donna», fino a diventarne direttrice nel 2002; nel 2004 si sposa con il giornalista Luca Sofri, dal quale avrà anche un figlio, e, infine, dal 2005 al 2008 conduce Le invasioni barbariche su La7.

Nel 2009 pubblica il suo primo libro Non vi lascerò orfani, edito da Mondadori, con il quale vince il Premio Elsa Morante per la narrativa (Roma, 14 ottobre 2009), il premio Rapallo e il Premio del Libraio Città di Padova nel 2009. Il libro riscuote successo in diversi paesi ed è seguito dalla pubblicazione di Un karma pesante nel 2010.

Nell’ottobre del 2012 pubblica il suo terzo libro L’acustica perfetta, il quale viene tradotto in 11 paesi, e grazie ad esso riceve la Navicella d’Argento nel 2013 il 6 settembre.

Un mese dopo Daria Bignatdi viene invitata all’Università di Bologna nel Dipartimento di Filologia Classica e di Italianistica per insegnare pratiche di storytelling. Nel 2014 e nel 2015 riscuote successo anche fuori dall’Italia con i suoi libri L’amore che ti meriti e Santa degli impossibili.

Carlotta Contoli e Elisa Venturoli