Hosseini, Khaled

Condividi...

Risorse

Biografia

hosseini Khaled Hosseini nasce il 4 marzo del 1965 a Kabul, in Afghanistan, quinto di cinque fratelli, figlio di un’insegnante di storia e persiano in un liceo e di un diplomatico impiegato al Ministero degli Esteri. Proprio per motivi legati al lavoro del padre, Khaled e il resto della famiglia sono costretti a spostarsi nel 1970 in Iran, a Teheran; tre anni dopo, mentre il re afghano Zahir Shah perde il trono a causa del colpo di stato orchestrato da suo cugino Mohammed Daoud Khan, la famiglia Hosseini torna in patria.
I trasferimenti non sono, comunque, destinati a concludersi: nel 1976 gli Hosseini traslocano a Parigi, con l’obiettivo di tornare a casa nel 1980. Le cose, però, non vanno secondo i piani: mentre l’Afghanistan viene governato da un’amministrazione filo-comunista direttamente appoggiata dall’Armata Rossa, il padre di Khaled, temendo gli effetti della guerra sovietica in patria, chiede asilo politico negli Stati Uniti: la famiglia ottiene il permesso di stabilirsi, nel settembre del 1980, in California, a San Josè.
Dopo aver vissuto unicamente grazie ai sussidi statali per i primi tempi (visto che tutte le proprietà della famiglia erano rimaste in Afghanistan), la situazione economica di Khaled e dei suoi familiari migliora progressivamente. Egli, in questo modo, ha la possibilità di frequentare l’Independence High School di San Josè e, dopo essersi diplomato nel 1984, iscriversi alla Santa Clara University, dove si laurea in biologia quattro anni più tardi. L’anno seguente entra a far parte della Scuola di Medicina dell’Università di San Diego, dove nel 1993 ottiene il Master Degree. Inizia a lavorare, quindi, presso il Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles e nel frattempo coltiva la passione per la scrittura. Nel 2003 Khaled Hosseini pubblica il suo primo romanzo, Il cacciatore di aquiloni; nello stesso 2007 Khaled Hosseini dà alle stampe Mille splendidi soli.

Eleonora Flamini (classe V G, Liceo Rinaldini, Ancona)